Timeline del matrimonio: come organizzare un evento perfetto

Maggio 29, 2019
Timeline di un evento

Timeline del matrimonio: come organizzare un evento perfetto

 

E’ il giorno più atteso, più pensato e desiderato… ma anche il più temuto! Ogni coppia di sposi vorrebbe che il giorno delle proprie nozze fosse perfetto in ogni dettaglio, senzi tempi morti, inconvenienti e problemi di alcun tipo. Ecco perché il matrimonio è il miglior banco di prova delle capacità organizzative degli sposini, ma come organizzare una perfetta timeline del matrimonio? Vediamolo subito 😉

 

Timeline del matrimonio: chi ha tempo… non aspetti a organizzarsi!

 

E’ un errore che spesso molti sposini fanno: scegliere luoghi troppo lontani per cerimonia e ricevimento. Quanto è stancante per gli invitati (e anche per voi) spostarsi per lunghi tragitti dalla chiesa al ristorante?

 

Ecco, tutto questo è da evitare. Il tempo è il protagonista assoluto della vostra timeline del matrimonio: dall’entrata in chiesa della sposa (non superare il ritardo di 10/15 minuti MAI, ndr) fino all’arrivo degli sposi al ristorante, passando per l’attesa per il pranzo o la cena, per la cerimonia troppo lunga, eccetera, eccetera.

 

Bisogna sempre pensare alla durata di ogni momento importante delle vostre nozze. Sarà fondamentale, dunque, dare ai vostri fornitori e al vostro wedding planner di fiducia degli orari giusti: quest’ultimo, in particolare, vi aiuterà proprio ad evitare di avere un bel po’ d’ansia nel giorno più bello della vostra vita!

 

Wedding Timeline: il famoso “metodo del gambero”

 

E’ uno dei metodi più famosi utilizzati per organizzare la vostra timeline del matrimonio. Inutile dire che la vostra wedding timeline dovrà essere pensata e realizzata con parecchio anticipo, ecco perché vi consigliamo il famoso “metodo del gambero”.

 

Come camminano i gamberi? Al contrario, ed è al contrario che andremmo a fissare gli orari della timeline. Si parte da quelli NON flessibili, tra cui la chiusura dei festeggiamenti (ipotizziamo 00.00) e la fine del ricevimento, e l’orario della cerimonia.

 

Ipotizziamo una cerimonia pomeridiana con ricevimento alla sera. Come si utilizza il metodo del gambero?

 

Comincia fissando gli orari NON flessibili:

  • Ore 00.00: fine del ricevimento, fine dell’evento
  • Ore 16.45: cerimonia, inizio dell’evento

 

Adesso aggiungete via via tutti gli altri momenti tra questi due orari. Fate attenzione a non far “sforare” troppo un momento anziché un altro. Modificateli fino a trovare l’incastro giusto.
Ecco l’esempio da cui potrete trarre ispirazione.

 

  • Ore 00.00: fine del ricevimento
  • Ore 23.30 – 00.00: torta
  • Ore 22.30 – 23.30 : balli e intrattenimento
  • Ore 19.15 – 22.30: cena
  • Ore 18.45 – 19.15: arrivo degli ospiti e degli sposi, inizio del buffet di benvenuto
  • Ore 18.00 – 18.30: tempo necessario per arrivare al luogo della cerimonia
  • Ore 16.45 – 18.00: cerimonia, firme, saluti
  • Ore 16.45: inizio cerimonia

 

Guya Weddings