Bon ton: come indossare il cappello ai matrimoni.

Novembre 29, 2019
audrey

Tra i grandi “ritorni” della moda cerimonia 2020, c’è il cappello sia per la sposa sia per le invitate. Questo accessorio, così controverso e unico nel suo genere, porta con sé anni di storia nel corso dei quali ha saputo conservare intatto il suo fascino e la sua eleganza. L’importante è sapersi attenere al bon ton ed indossarlo nel modo giusto!

Fino a qualche decennio fa, il cappello determinava lo status della persona che lo indossava ed era appannaggio unico di personaggi benestanti, dalle nobildonne alle celebrities del cinema e della musica.

Col passare degli anni il suo utilizzo è stato ampiamente sdoganato e nell’ultimo periodo l’abbiamo visto tornare di diritto tra gli accessori più in voga per i matrimoni.

Come anticipato però, per indossare il cappello ai matrimoni bisogna attenersi a delle regole ben precise.

Vediamole insieme!

Già a partire dal momento in cui riceverai la partecipazione, gli sposi dovrebbero segnalarti se il loro sarà un matrimonio “en chapeau” (per il quale cioè è previsto che si indossi il cappello). In caso contrario consultati con loro e chiedi se la mamma della sposa indosserà il cappello.

Secondo il galateo infatti, salvo differenti indicazioni fornite dagli sposi, il fatto che la mamma della sposa indossi un cappello per le nozze è una sorta di lasciapassare e autorizza, automaticamente, le altre invitate ad indossarlo a loro volta.

Veniamo ora ad indicazioni di tipo pratico

Il cappello può essere indossato per i matrimoni che si svolgono durante i mesi caldi, all’aria aperta, entro le 12. Questo perché, nonostante la sua versatilità, un accessorio come il cappello si addice maggiormente ad ore diurne e a situazioni in cui diventa necessario ripararsi dal sole.

Se le nozze si svolgono in chiesa, il bon ton dice che le donne devono tenere indossato il cappello, mentre gli uomini devono toglierlo e tenerlo girato in modo che la parte interna non risulti visibile.

Per quanto riguarda le donne, il cappello va tenuto indosso fino alla fine della cerimonia e può essere tolto nel corso del banchetto qualora risultasse fastidioso o ingombrante.

Ma come va indossato?

Il cappello va appoggiato alla sommità del capo sincerandosi che a separarlo dalle sopracciglia vi sia almeno un centimetro di spazio.

donna cappello

Il bon ton consiglia alle donne di inserire nella loro pochette un pettine qualora decidessero di togliere il cappello, per aver modo di mantenere in ordine la loro acconciatura. Inoltre, secondo me, può diventare uno spunto interessante per il regalo da fare alle testimoni.

Il cappello va tolto sempre con la mano destra, afferrandolo delicatamente per la calotta.

uomo mano destra cappello

Per le foto, agli uomini è consigliato di togliere il cappello mentre le donne possono mantenerlo ricordandosi di inclinare leggermente il viso verso l’alto per evitare ombreggiature.

Il 2020 sarà dunque l’anno del ritorno di questo accessorio anche per le spose? A giudicare da quanto si è visto durante la Milano Bridal Week si direbbe proprio di sì.

Dai cappelli in pizzo al classico a falda larga fino ad arrivare alla sfiziosa cuffietta, diventa un valido sostituto per tutte quelle spose dall’animo un po’ alternativo che non desiderano indossare il velo.

Per concludere, ti lascio una piccola curiosità: se tu e il tuo sposo deciderete di indossare un cappello per le vostre nozze e desiderate aggiungere qualche ornamento, ricordate che nel caso della donna vanno messi sul lato destro, mentre l’uomo dovrà aggiungerli sul lato sinistro.

pegni d'amore

Il motivo? Il lato sinistro è quello del cuore e dei pegni d’amore!

Alla prossima

Guya Weddings 

Photo credits: Corriere Living, Sposi Magazine, Pinterest, Etsy.