Profumo di nozze: come scegliere le fragranze più adatte per il tuo matrimonio.

Novembre 19, 2019
parfume

Sin dai tempi più remoti, gli aromi di erbe, fiori e legni venivano adoperati per officiare gli eventi più importanti nella vita di un essere umano: la nascita, la morte e naturalmente il matrimonio.

I Greci, ad esempio, credevano nella connessione tra i profumi e gli esseri divini, pensando che i primi potessero generare una via d’accesso alla conoscenza delle stesse divinità.

Col passare degli anni, quella che sembrava essere una semplice credenza si è evoluta tanto da dimostrare che esiste un fondamento scientifico che lega i profumi alla capacità di sviluppare ricordi.

L’olfatto è il più primordiale dei nostri sensi ed è infatti il diretto attivatore del sistema limbico, ossia quello che si occupa di regolare emozioni e ricordi. Da una perfetta integrazione tra questo sistema e alcune aree del nostro cervello si genera la magia attraverso la quale noi siamo in grado di conferire al profumo una connotazione affettiva e di conservarla nel tempo.

Perché non affidarsi dunque al potere straordinario dell’olfatto per realizzare un matrimonio raffinato, elegante ed esclusivo?

Oggi voglio offrirti qualche spunto utile per creare una piacevole esperienza sensoriale per te ed i tuoi ospiti.

Per aiutarti nella scelta, ti consiglio di non optare per fragranze delicate e fresche ed evitare profumi troppo forti e stucchevoli. Potresti sortire l’effetto opposto a quello che ti eri prefissata.

Affidati a persone competenti.

Esistono dei veri e propri maestri profumieri o “naso”, che si occupano della realizzazione di profumi e fragranze, orientadoti sulla famiglia olfattiva più adatta alle tue nozze (sappi che ne esistono ben 7!)

Fai attenzione a richiedere gli oli essenziali e non le essenze

Gli oli essenziali sono un prodotto totalmente naturale ed estremamente pregiato, mentre con il nome “essenza” vengono solitamente indicate dei prodotti realizzati con materie sintetiche che poco hanno a che vedere con i principi dell’aromaterapia e con la natura.

Un primo campanello dall’allarme per riconoscere la validità del prodotto è saper leggere l’etichetta e controllare elementi come: metodo di estrazione, numero di lotto e data, purezza e integrità dell’olio e naturalmente prezzo.

Ricordati che un’esperienza sensoriale, focalizzata sull’olfatto, non dipende unicamente alla scelta del bouquet e dei dettagli floreali.

Hai già scelto la fragranza con la quale profumerai l’ambiente in cui ti preparerai o ancora quella che indosserai il giorno delle tue nozze? La lavanda e le note agrumate del bergamotto, dell’arancia e del limone, sembrano essere tra i favoriti da parte delle spose.

Il primo approccio per questa esperienza sensoriale, saranno le partecipazioni che invierai ai tuoi ospiti. Potresti profumarle con la fragranza che hai scelto come fil rouge delle nozze o ancora, scegliere una carta con fiori essiccati che possano ricollegarsi ad essa. Inoltre potresti riproporre la fragranza nella wedding bag destinata ai tuoi ospiti, inserendo dei kleenex profumati per le lacrime di gioia.

Importantissimo sarà poi, profumare i vari ambienti in cui si svolgerà la cerimonia, dal rito al banchetto.

Per la chiesa, le decorazioni floreali per cui hai optato andranno più che bene, potresti invece pensare ad un portafedi “olfattivo” spruzzando la profumazione realizzata per le tue nozze o addirittura facendolo realizzare con legni profumati come il cirmolo, la liquidambar o il calocedro.

Per profumare invece la location in cui si terrà il banchetto e il wedding party sarà bene utilizzare strumentazioni adatte.

Oltre a dei diffusori da inserire nelle varie aree, potresti dare un tocco davvero sensoriale al tuo banchetto scegliendo degli accostamenti che coinvolgano anche la vista e il gusto e che, a livello olfattivo vadano a richiamare la fragranza principale da te scelta.

Per quanto riguarda i tavoli e il loro allestimento, potresti utilizzare delle bolle naturali come centrotavola (che non vadano a sovrapporsi alle essenze emanate dai fiori) oppure delle composizioni con piante aromatiche, succulente oppure a base di agrumi.

Come segnaposto, ti suggerisco delle fialette trasparenti con un pot pourri che richiami il tema olfattivo per cui hai optato o ancora dei gessetti profumati.

In caso di un banchetto a base di pesce, un’idea molto originale potrebbe essere la presenza di salviette profumate per rinfrescarsi le mani, realizzate con gli oli essenziali che hai scelto.

Un tocco originale ed insolito potrebbe essere la presenza di un Aromatic Bar alle tue nozze.

Si tratta di una sorta di “isola olfattiva” nella quale, sotto la guida di un maestro odorista, potrai proporre ai tuoi ospiti aromi e accordi olfattivi realizzati al momento e la possibilità di realizzare un profumo personalizzato da portare a casa come cadeau de mariage.

Come vedi, per trasformare le tue nozze in una vera e propria esperienza olfattiva non occorrono accorgimenti particolari. Basta affidarsi ai profumi che offre la natura e non eccedere nell’adoperarli.

Ti abbraccio

Guya Weddings

Photo credits: Accademia del Profumo, Pinterest, Stylemepretty, Etsy, Il diario dei profumi, Ciara.com, Martina Ruffini, Guya Weddings.